Dimagrire con erbe e integratori vegetali: funziona?

Argomento della 413° puntata - 21 aprile 2020

E’ da decenni che erbe, tisane, infusi, e integratori a base vegetale vengono proposti in vario modo e sotto ulteriori modalità, come strumenti che possano essere d’aiuto nel controllo del peso e nel dimagrimento. E’ giunto il momento di comprendere se può funzionare davvero.

I ricercatori dell’università di Sydney, hanno analizzato i dati in letteratura prodotti in oltre 19 anni di ricerche per fornire risposta a questa domanda. Il primo problema, comune anche in Italia, è che in buona sostanza per tutto quello che è venduto come integratore e non come farmaco, non è necessario dimostrare l’effetto promosso, e si può agevolmente giocare con i termini, anche per raggirare eventuali sanzioni per pubblicità ingannevole. Un discorso infatti è affermare il prodotto X faccia dimagrire, altro discorso è dire che aiuta, che coadiuva, ecc.

Ebbene, dai dati della letteratura emerge qualcosa di facilmente prevedibile, ossia che nessuno dei prodotti in vendita è realmente efficace nel determinare un calo di peso che possa essere significativo e clinicamente rilevabile. Anche quando alcune ricerche sembrano dimostrare il contrario, andando a bene vedere sono state condotte con metodi discutibili che determinano una attendibilità tendente allo zero.

E’ invece interessante notare che un gran numero di individui, di ambo i sessi, dichiara di aver fatto ricorso a queste soluzioni nel tentativo di perdere peso più in fretta.

D.: Considerato che questo studio è stato condotto in Australia, vien da pensare che un po’ ovunque si speri in questi rimedi “miracolosi”, è così?

Si, è così purtroppo, si parla di un business globale, e le regole che dovrebbero salvaguardare i consumatori fanno un po’ acqua da tutte le parti. Solo in Australia, per citarla ancora, si stima che ogni anno vengano immessi sul mercato 100 nuovi prodotti a base di erbe che promettono in qualche modo di far perder peso.

Senza voler fare nomi di marche e prodotti, anche in Italia una famosissima azienda che vende creme per dimagrire e combattere gli inestetismi femminili, è stata più volte condannata per pubblicità ingannevole, ma le sanzioni sono irrisorie rispetto al volume d’affari, e l’anno successivo basta cambiare lo spot pubblicitario e ripartire con le vendite.

Che piaccia o meno il processo dimagrante è qualcosa di complesso, non meno complesso del processo opposto, che è solo apparentemente più piacevole. Per dimagrire occorre creare un deficit calorico, non esiste assolutamente nessuna altra strada.

Piuttosto che buttare soldi in prodotti inutili, e che possono portare anche a conseguenze spiacevoli, meglio iniziare un’attività fisica seria e costante, e magari chiedere il supporto di un nutrizionista per la propria alimentazione.

Le tisane potrete continuare a farle o a berle, magari sfruttando altre virtù che sono invece comprovate, come la presenza di antiossidanti e, perché no, come modo per prendersi un momento di relax per se stessi.

________________

Ulteriori dettagli :Alison Maunder, Erica Bessell, Romy Lauche, Jon Adams, Amanda Sainsbury, Nicholas R. Fuller. Effectiveness of herbal medicines for weight loss: A systematic review and meta‐analysis of randomized controlled trials. Diabetes, Obesity and Metabolism, 2020