Vuoi perdere peso? Chiedimi come!

Sembra incredibile (si fa per dire) ma Herbalife ha sottoscritto un nuovo accordo col dipartimento di giustizia degli Stati Uniti accettando di pagare 123 milioni di dollari per chiudere le accuse relative alla corruzione di funzionari cinesi. Ed è la terza volta in 4 anni che accetta un patteggiamento.

Un interessante precedente è del 2016, quando Herbalife aveva accettato di pagare 200 milioni di dollari alla Federal Trade Commission per l’accusa di aver ingannato i propri consumatori facendo credere loro che avrebbero guadagnato soldi vendendo i suoi prodotti. [Fonte e dettagli https://www.forbes.com/sites/lisettevoytko/2020/08/28/herbalifes-123-million-chinese-bribery-settlement-is-latest-legal-trouble-for-mlm-giant/]

Mi viene da pensare che quando sulle bacheche FaceBook leggete messaggi del tipo “Vuoi un guadagno extra? Contattami!” La traduzione più plausibile è: “non sono riuscito a realizzare altro nella mia vita che vendere integratori col metodo del multilevel marketing, e siccome ci son finito dentro io, ora ho bisogno di trovare altri che senza avere alcuna competenza entrino nel giro per farmi recuperare qualche spicciolo”.

Quest’ultimo concetto riguarda il mondo delle vendite col sistema multilevel in senso generale, non mi riferisco a nessuno nello specifico.

Se prima non lo sapevate, ora lo sapete, se malgrado questo ci finite dentro siete pronti a diventare dei distributori indipendenti o, se preferite, state facendo come il cane di Mustafà..

alimentazione alimenti allenamento BCAA bodybuilding bruciagrassi bufale caffeina caffè calcio cancro carboidrati cardiofitness carnitina coronavirus cut definizione muscolare dieta dieta alkalina dimagrire distrofia muscolare doping età evolutiva fenomeni del fitness halloween integratori kettlebell miele motivazione ortoressia paleodieta paleofitness pedagogia ph proteine prova costume rimini wellness running scienze motorie sistema immunitario sovrappeso tapis roulant torsioni con bastone veg vegano

Post Correlati

Ancora nessun commento, fai sentire la tua voce!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *